Immagine pagina Giurisprudenza

Giurisprudenza

Una raccolta sistematica e costantemente aggiornata della principale giurisprudenza in materia di accesso civico generalizzato

Sentenza Tar

TAR Veneto, Sez. I, Venezia, 10-05-2017, N. 463

Un’istanza di accesso presentata da un’associazione sindacale per l’acquisizione di dati sul trattamento economico e retributivo di alcuni insegnanti va respinta in quanto l’accesso civico generalizzato non può essere utilizzato per superare, in…
Rapporto fra tipologie di accesso
Finalità del FOIA
Eccezioni
Tutela dei dati personali
Sentenza Tar

TAR Campania, Sez. VI, 03-05-2017, N.2373

Deve ribadirsi l’inammissibilità dell’istanza di accesso avente per oggetto l’acquisizione di dati, notizie ed informazioni, e non di veri e propri documenti, essendo evidente, anche alla luce del principio ad impossibilia nemo tenetur, che, nei…
Oggetto
Sentenza Tar

TAR Lazio, Sez. III, 21-03-2017, N. 3742

L’accesso agli atti di cui alla L. 241/1990 continua a sussistere, ma parallelamente all’accesso civico (generalizzato e non), operando sulla base di norme e presupposti diversi. Tenere distinte le due fattispecie è essenziale per calibrare i diversi…
Rapporto fra tipologie di accesso
Bilanciamento
Sentenza Tar

TAR Campania, Sez. V, 25-01-2017, N. 542

Il rilascio di copia dei documenti amministrativi è cosa diversa dal diritto alla più ampia accessibilità alle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività della pubblica amministrazione, che si realizza tramite la pubblicazione…
Rapporto fra tipologie di accesso
Sentenza Tar

TAR Trentino-Alto Adige, Sez. Autonoma, Bolzano, 23-01-2017, N. 21

Le istanze con le quali viene chiesto il solo accesso procedimentale “documentale” devono essere valutate unicamente alla stregua della l. n. 241/1990, perché tale istituto opera su piani nettamente distinti e presenta diversi presupposti rispetto ai…
Rapporto fra tipologie di accesso
Sentenza Corte di Giustizia UE

Sez. IV, 13-01-2017, T-189/14, DEZA/ECHA (ECCEZIONE RELATIVA ALLA TUTELA DEGLI INTERESSI COMMERCIALI – NOZIONE DI VITA PRIVATA)

La divulgazione della mera raccolta di dati descrittivi, i quali sono accessibili al pubblico, non può bastare ad arrecare pregiudizio alla tutela degli interessi commerciali della ricorrente. E’ solo qualora le valutazioni effettuate dalla…
Sentenza Corte di Giustizia UE

11-01-2017, C-491/15, TYPKE/COMMISSIONE (OBBLIGO DI PREDISPORRE UN DOCUMENTO INESISTENTE – INSUSSISTENZA – DOCUMENTI ESISTENTI CHE POSSONO ESSERE ESTRATTI DA UNA BANCA DATI)

È pacifico che una banca dati elettronica è idonea a consentire l’estrazione di ogni informazione in essa contenuta. Tuttavia, la possibilità di creare un documento a partire da una banca dati siffatta non consente di dedurne che tale documento sia…
Sentenza Corte di Giustizia UE

Sez. VI, 21-09-2016, T-363/14, SECOLUX/COMMISSIONE (DOCUMENTI RELATIVI A UNA GARA D’APPALTO PUBBLICO DI SERVIZI – ECCEZIONE RELATIVA ALLA TUTELA DELLA VITA PRIVATA E DELL’INTEGRITÀ DELL’INDIVIDUO – ECCEZIONE RELATIVA ALLA TUTELA DEGLI INTERESSI COMMERCIALI)

L’applicazione di una presunzione generale non esclude la possibilità di dimostrare che sussiste un interesse pubblico prevalente alla divulgazione. Spetta tuttavia al richiedente dedurre concretamente le circostanze su cui si fonda l’interesse…
Sentenza Corte di Giustizia UE

14-07-2016, C-271/15, SEA HANDLING SPA/COMMISSIONE (DOCUMENTI RELATIVI A UN PROCEDIMENTO DI CONTROLLO DI AIUTI DI STATO – TUTELA DEGLI OBIETTIVI DELLE ATTIVITÀ ISPETTIVE, DI INDAGINE E DI REVISIONE CONTABILE – PRESUNZIONE GENERALE DI APPLICAZIONE DELL’ECCEZIONE AL DIRITTO DI ACCESSO ALLA TOTALITÀ DEI DOCUMENTI DEL FASCICOLO AMMINISTRATIVO)

L’interesse pubblico prevalente atto a giustificare la divulgazione di un documento non deve necessariamente essere distinto dai principi che sottendono il regolamento n. 1049/2001, ma considerazioni di tipo generico non sono sufficienti a prevalere…
Sentenza Corte di Giustizia UE

Sez. II, 13-11-2015, T-424/14 E T-425/14, CLIENTEARTH/COMMISSIONE EUROPEA (ECCEZIONE RELATIVA ALLA TUTELA DEL PROCESSO DECISIONALE – OBBLIGO DI MOTIVAZIONE – OBBLIGO DI PROCEDERE A UN ESAME CONCRETO ED INDIVIDUALE – INTERESSE PUBBLICO PREVALENTE)

Le considerazioni relative al principio dell’accesso più ampio possibile del pubblico ai documenti delle istituzioni e, correlativamente, l’interpretazione restrittiva delle eccezioni previste dal regolamento n. 1049/2001 sono di particolare…

*La presente raccolta di massime in materia di accesso civico generalizzato è il frutto di una attività di approfondimento, studio, analisi anche interpretativa e ricerca svolta dagli esperti giuridici nell’ambito del Progetto Centro di competenza FOIA -J54F18000000007  – finanziato nell’ambito del PON “Governance e capacità istituzionale” 2014-2020. Pertanto, le massime elaborate e pubblicate  non intendono sostituire né quelle corrispondenti ed elaborate nell’ambito di banche date giuridiche a ciò deputate, né tanto meno sostituire l’organo emanante nell’individuazione del precetto. Tale attività mira a fornire uno strumento di supporto nell’analisi e nella lettura delle pronunce emanate in materia.